Navigation Menu
Mantova le sponde – masterplan

Mantova le sponde – masterplan

  • Author: archimauri
  • Date Posted: Aug 5, 2015
  • Category:

Le proposte di seguito rappresentate costituiscono l’esemplificazione di criteri e di modi intervento possibili per introdurre variazioni, attività e dotazioni, in grado di caratterizzare e valorizzare le varie zone di Mantova.

Si tratta dunque di idee e non di progetti conclusi che visualizzano un modo di operare secondo criteri stabiliti per risolvere in modo organico l’inserimento in una realtà ambientale.

Talune proposte maggiormente specifiche potrebbero trovare compimento nella realizzazione, ma ciascuna esemplificazione può rappresentare uno strumento didattico di consulenza e di campionatura esemplificativa per poter rendere organicamente solidale la realtà complessiva della città con il suo territorio di contorno ora semplicemente ad esso affiancato.

Nell’ultimo decennio del XII° Sec. Alberto Pitentino, plasmando un acquitrino in parte edificato, dà forma ad una città articolata in un territorio ad essa strettamente connesso, riordina, raduna e organizza nei laghi le acque sparse, ne stabilisce i limiti, i dislivelli e i rapporti per garantirne la movimentazione come forza motrice necessaria alle attività produttive.

Questo rapporto integrato in un unico contesto diede vita, nel suo insieme, ad una immagine magica di “città isola” nell’ambito della pianura padana, articolata in un sistema complesso interrelato fatto di case, acqua viva e spazi circostanti di servizio e di protezione.

Non si tratta di ispirarsi alla storia gloriosa della città o alle espressioni formali irripetibili lasciateci dal passato e ritenerci pigramente soddisfatti, pensando che la presenza dei laghi ha salvato la città dall’assedio e dalla contaminazione irresponsabile col cemento nelle periferie, e ignorare che la città ha perso gli elementi significativi di un impianto morfologico che la rendeva unica.

Masterplan con architetti Marco e Adolfo Poltronieri www.archiofficina.it